Realizza le tue ricette con il Cous cous senza glutine

di Il mio granaio
martedì 13 settembre 2022

Realizza le tue ricette con il Cous cous senza glutine

 

Il Cous cous è un piatto antico che accomuna molti dei popoli che si affacciano sul Mediterraneo, oggi nuovamente molto richiesto e consumato.

 

Le ricette con il Cous cous sono sane e con buone caratteristiche nutrizionali.

Nella versione tradizionale l’ingrediente principale è la semola di grano duro e quindi questo alimento non è adatto a chi soffre di intolleranza al glutine o è soggetto celiaco.

 

Oggigiorno, comunque, esistono valide alternative con le quali si possono assumere le numerose proprietà nutritive che caratterizzano le ricette dove è impiegato il Cous cous senza glutine, ossia del cous cous che prevede l’impiego di cereali, o pseudo-cereali, privi della proteina glutine.

 

In caso di intolleranze o in presenza di problematiche più importanti, tuttavia, sarà sempre utile il parere del medico o del nutrizionista di fiducia, per valutare se il piatto possa essere inserito nella dieta.

 

Come avviene la preparazione del Cous cous?

 

 

La preparazione del Cous cous non è statica, esistono alcune differenze da luogo a luogo ed è un alimento molto diffuso: è consumato da moltissimo tempo nel mondo arabo; in Italia nella Sicilia orientale, in Sardegna e in misura minore in Puglia.

 

Oggigiorno, considerata la bontà dell’alimento e la relativa facilità delle ricette che si possono realizzare il cous cous è conosciuto e apprezzato nel mondo intero.

 

La semola nella preparazione del piatto

 

Per il cous cous la base costitutiva e la semola di grano duro, è un primo piatto e i granelli che si ottengono previa lavorazione della semola cotta al vapore, vengono abbinati un’ampia varietà di ingredienti dipendenti dalle tradizioni del luogo di preparazione, l’inserimento può comprendere pomodori, carote, zucchine, bieta, asparagi, cipolla e molte altre verdure, ma anche la carne o il pesce.

 

Come già accennato la semola di grano duro, il frumento è ricco di glutine e di conseguenza non può essere assunto dagli intolleranti o da chi è affetto da malattia celiaca.

 

Per questi soggetti il consumo di ingredienti contenenti glutine può portare a fastidiosi e persino gravi disturbi a livello gastrointestinale. Per fortuna esistono oggi semole derivate da altri cereali privi di questa indesiderata sostanza lipoproteica.

 

Quindi nulla ostacola la realizzazione di un gustoso .

 

Gran parte dei cous cous classificato come gluten-free, inoltre, viene già normalmente distribuito nei negozi della grande distribuzione, con i chicchi già sminuzzati e agglomerati, così da realizzare una preparazione che sia veloce e priva di stress.

 

Cous cous di mais, riso, quinoa

 

L’alternativa più comune del cous cous senza glutine è sicuramente quella che utilizza il mais ottenuto dalla macinazione dei sui chicchi che hanno alto contenuto in carboidrati e proteine.

 

L’abbinamento con le verdure verdi di stagione è garanzia per tutti gli elementi nutritivi che ne fanno un perfetto piatto unico.

 

Un’altra tipologia di cous cous molto consumata è quella del riso, il cereale più diffuso privo di glutine, è leggero da digerire, è un prezioso alleato per regolarizzare il transito intestinale e per diminuire il gonfiore.

 

Un’altra declinazione è il cous cous di quinoa, di fatto uno pseudo-cereale con eccellenti proprietà nutritive, alcuni lo definiscono un super-cibo.

 

La quinoa è ricca di vitamine e sali minerali, compresi il potassio e il magnesio, offre energia a breve e a lungo termine, il suo contenuto di fibre aiuta il transito intestinale e limita l’assorbimento di zuccheri semplici.

 

Le medesime proprietà le ritroviamo nella variante del cous cous senza glutine del grano saraceno, a cui si aggiungono l’apporto di alcune vitamine del gruppo B.

 

Proprietà nutrizionali

 

Il cuos cous è inserito nel III gruppo fondamentale degli alimenti, ossia cibi ricchi di amido, di fibre e di alcuni minerali e vitamine, soprattutto idrosolubili.

 

Il cuscus non cucinato ha un elevato apporto energetico circa 376 kcal / 100 grammi, tale valore si riduce ad 1/3 con la cottura poiché l'assorbimento d'acqua ne triplica il peso e il volume.

 

 

Le calorie sono fornite in misura maggiore dai carboidrati, poi dalle proteine e per finire dai lipidi.

 

I glucidi hanno struttura complessa e costituiti dall'amido del frumento duro; la precottura a vapore in fase produzione ne determina un'idrolisi parziale che tuttavia non incide molto sul profilo nutrizionale.

 

Altre proprietà alimentari del cous cous

 

 

Il cuscus al suo interno ha un buon contenuto di fibre, anche di tipo solubile, ma soprattutto di tipo insolubile; è invece del tutto privo di colesterolo.

 

Il cous cous tradizionale apporta glutine ma né lattosio né istamina.

 

Il cuscus apporta buoni livelli vitaminici come la niacina che è una vitamina del gruppo PP, la tiamina del gruppo vitaminico B1, la piridossina del gruppo vitaminico B6 e la riboflavina del gruppo vitaminico B2.

 

Per quanto attiene i sali minerali, il cous cous è ricco di fosforo e contiene degli eccellenti livelli di ferro, zinco e potassio.

 

Le Calorie e i valori nutrizionali del Cous cous senza glutine, rapportati a una confezione da 375 grammi apporta 1320 calorie (kcal), equivalenti a 5526,58 kJoule, mentre gli altri elementi sono di seguito riportati con indicati il loro contenuto in grammi e la loro percentuale di presenza.

 

-Valore energetico 1320 kcal -66%; -Grassi 3,75 g    -5,4%;

-Grassi saturi 0,75 g-3,8%; -Carboidrati 288,75 g-106,9%; Sale 0,38 g-6,3%;

-Zuccheri 5,63 g-6,3%; -Fibre 9,38 g-7,5%; -Proteine 28,13 g-56,3%.